Download

Scarica e visualizza lo statuto di Marinando

Obiettivi

Educazione, formazione e integrazione, attraverso molteplici attività legate alla marineria e nel campo della didattica infantile.
Sensibilizzare i giovani ai problemi dell’ambiente marino e conseguire un equilibrato rapporto fra esseri umani e natura.

Disabilità

Marinando opera in difesa e aiuto di soggetti affetti da varie disabilità e contro l’emarginazione giovanile, mettendo in atto, oltre alle attività ludico-sportive, anche proposte nei confronti dell’Amministrazione Pubblica del nostro territorio, destinate al miglioramento della vita quotidiana.

Perchè

Noi crediamo che “le diversità” se ben orientate ed educate, possano integrarsi più facilmente nel tessuto sociale, dando così il proprio contributo e divenire risorsa per tutta la comunità, a dispetto del pensiero comune che ancora oggi considera come un peso e perché, i 2 principali attori di marinando, dimostrano da anni che tutto questo è possibile.

MARINANDO Ravenna è una associazione di volontariato che nasce nel 2009 con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita individuale  e consentire il superamento dei propri limiti a tutti coloro che vivono condizioni disagiate o che colpiti da una disabilità rischiano l’emarginazione.

L’associazione è composta da un direttivo di portatori di handicap, che prima di tanti altri han dovuto abbattere i grandi muri culturali che rendono la vita difficile, ed è questa esperienza pluridecennale che ci consente di trasferire, a chi si appresta ad affrontare questi muri o non ha ancora trovato il coraggio di affrontarli, la forza necessaria.

Il nostro obiettivo, mira appunto al superamento di queste barriere, date da una cultura che ancora fatica ad accettare la diversità.

Per questi motivi il percorso include svariate tematiche come: Interventi strutturati nell’area del disagio minorile, nelle scuole e nella formazione professionale, nelle attività sportive, culturali e ambientali.

La barca a vela e la navigazione possono essere un reale veicolo di integrazione sociale, perché richiedono tenacia, disciplina, rispetto dell’altro, accoglienza e partecipazione.

A bordo tutti sono partecipanti attivi nella gestione di uno spazio e di un obiettivo comune, il rapporto con gli elementi naturali è diretto e inevitabile, l’aspetto ludico si fonde con l’apprendimento attraverso le attività didattiche, di laboratorio, di conoscenza e salvaguardia dell’universo marino. La barca a vela è quindi lo strumento ideale che ci consente di abbracciare l’insieme di queste tematiche, rendendole accessibili a tutte le fasce disagiate. 

– Nel 2010 Marinando entra a far parte di UVS (Unione Italiana Vela Solidale);
– Sempre nel 2010 organizza il primo corso destinato ad operatori sociali e specialisti che operano nel settore della disabilità;
– Nel 2011 riceve riconoscimento con premiazione del “Premio Biagi” organizzato dal Resto del Carlino;
– Nel Maggio 2011 partecipa alla prima festa organizzata da UVS a Civitavecchia, con 10 disabili e 5 operatori;
– Giugno 2011 Marinando organizza uno stage formativo ad indirizzo sociale per gli alunni del Liceo Dante Alighieri di Ravenna sul tema: “La Disabilità a bordo”;
– Agosto 2012 Marinando viene invitata alla rubrica del TG1 “fai la cosa giusta” per parlare di Unione vela solidale e delle sue attività;
– Nel 2015 per la seconda volta, viene premiata col primo posto al “Premio Biagi” per la costanza e le numerose attività svolte nel sociale;

Il nostro motto è un classico: Basta Volerlo

Dona ora

Aiutaci ad aiutare. Fai qualcosa di concreto

Il nostro staff

Vuoi diventare parte del nostro Staff? Scopri come diventare volontario.

Ti aspettiamo

  • Amadori Cristian
  • Anconelli Giordano
  • Barchi Alvaro
  • Basigli Laura
  • Benigno Roberta
  • Briccolani Debora
  • Bergamini Andrea
  • De Palo Roberto
  • Giugni Carmen
  • Marendon Massimo
  • Marin Franco
  • Menghi Aurelio
  • Montuschi Monica
  • Neniscu Anna Mirabella
  • Pagano Filippo
  • Pontone Francesco
  • Ragazzini Giovanni
  • Ricci Picciloni Massimo
  • Sacchini Sauro
  • Teodori Sauro